Italiano
English
Franco Interlenghi - biografia- Il Neorealismo: non eravamo solo ladri di biciclette Triworld Cinema
Franco Interlenghi
Home / Biografie

Franco Interlenghi biografia

Nato a Roma nel 1931, Franco Interlenghi, inizia la sua carriera da attore nel 1946, quindicenne, come protagonista di uno dei primi film neorealisti, "Sciuscià" di Vittorio de Sica. Snello, dotato di un volto "pulito" e quasi fanciullesco, ha impersonato il ruolo del giovane che rischia di farsi traviare dalle cattive compagnie ma poi trova la retta via. Proprio in questo film il ragazzo Pasquale Maggi interpretato dall'attore, interrogato sulla sua data di nascita, dichiara di essere nato il 29 ottobre 1931, reale compleanno dell'attore.

Mantenendo fede ad una scelta precisa, ha lavorato con registi di valore.

Negli anni successivi, con il volto di giovane bello e una recitazione intensa e pulita, è stato interprete di molti film con la regia, tra gli altri, di Michelangelo Antonioni in "I Vinti" (1953), Federico Fellini in "I Vitelloni" (1953) e Mauro Bolognini in "I giovani mariti" (1958). Luchino Visconti lo dirige a teatro in "Morte di un commesso viaggiatore" (1949). Recita in "Don Camillo" (1952).

Interlenghi continua poi una carriera dignitosa, ma non di primo piano. Le sue interpretazioni diventano sempre più caratterizzanti, prestando le sue doti di attore di volta in volta a personaggi di secondo piano, ma dalla resa cinematografica molto efficace.

Nel 1952 recita in Don Camillo diretto dal regista Julien Duvivier e liberamente ispirato ai personaggi creati da Giovannino Guareschi.

Nel 1955 sposa l'attrice Antonella Lualdi; dal loro matrimonio nascono due figlie entrambe attrici.

Negli ultimi anni della sua carriera le sue interpretazioni si fanno più rare, anche a causa dello spostarsi del favore del pubblico verso quello che era il suo antagonista ideale, Marcello Mastroianni.

Dal 1998 al 2006 ritrova spazio a volte solo per singoli camei a volte per presenze più consistenti in televisione in fiction di successo quali: "Il Maresciallo Rocca" (1998), "Padre Pio - Tra Cielo e terra" (2000), "Papa Giovanni - Ioannes XXIII" (2002), "Don Matteo" (2004), "Papa Luciani" (2006).

Franco Interlenghi - biografia
Il Neorealismo: non eravamo solo... Ladri di biciclette
Triworld Cinema